La Meridiana di Augusto

L’idea della Meridiana in Piazza del Popolo richiama quella esistente nell’antica Roma che l’Imperatore Augusto fece costruire in Campo Marzio. L’obelisco, in origine dedicato dal faraone Ramsess II (1294 -1224 a.C) al dio Sole protettore della città di Eliopoli, fu portato a Roma dall’Imperatore dopo aver sconfitto Antonio e Cleopatra ed innalzato nel circo Massimo con la seguente iscrizione nel basamento: “L’imperatore Augusto, figlio del divino Cesare, dedica questo obelisco al dio Sole.”


Caduto durante le invasioni barbariche, nel 1589 il papa Sisto V (1585 – 1590)  lo volle in Piazza del Popolo come punto di riferimento urbanistico e visivo della nuova Città.  In tale occasione fu scritta la frase:
“ Durante l’ Impero di Augusto nacque il Sole di Giustizia (Cristo)”


Con intendimenti politici nel 30 a.C. fu costruita in Campo Marzio una simbolica meridiana in prossimità dell’Ara Pacis e del Mausoleo di Augusto

Il giorno del compleanno dell’Imperatore  (23 settembre: equinozio di autunno)   l’ombra dell’obelisco si proiettava sull’Ara della Pace  edificata dal Senato di Roma per celebrare la pace finalmente raggiunta in tutto l’Impero dopo la guerra civile che seguì la morte di Giulio Cesare.

Al mezzodì dei giorni corrispondenti alle date degli eventi che hanno segnato la Storia di Roma e d’Italia l’ombra dell’obelisco lambisce le relative lapidi commemorative incastonate nella pavimentazione della Piazza.

vkpornodepfile.com